mercoledì 31 luglio 2013

Chevrolet Captiva dimostra di essere pronta a tutto nell’innovativa campagna video su You Tube

  • Chevrolet si rivolge ai creatori di contenuti di YouTube per lanciare un nuovo modello di comunicazione digitale
  • La campagna segna la prima partnership tra un costruttore automobilistico e i creatori di contenuti di YouTube
  • I video presentano autentici e divertenti ’Life Test’ del SUV Chevrolet Captiva
ZURIGO – Chevrolet porta la comunicazione digitale e ‘social’ a un nuovo livello grazie a un’innovativa campagna globale su YouTube a sostegno del lancio europeo della nuova Chevrolet Captiva.
Per la prima volta nel settore automotive, alcuni famosi creatori di contenuti di YouTube produrranno dei video per dimostrare di cosa è capace la nuova Chevrolet Captiva.
I video, chiamati Chevrolet Captiva Life Test, hanno l’obiettivo di evidenziare i vantaggi e lo spirito di un SUV come Captiva attraverso sceneggiature sorprendenti e divertenti incentrate su vari aspetti dello slogan della vettura: ‘Ready for Everything’.
Un torneo internazionale di tennis tavolo dentro la vettura tra le prime sfide per Captiva
Rompendo la tradizione, la campagna si basa esclusivamente sulla creatività di alcune “celebrità” di YouTube che vantano numerosi seguaci, alle quali è stato chiesto di preparare e documentare dei veri ‘life test’ di Captiva.
Le personalità di YouTube che partecipano al progetto rappresentano diverse culture ed interessi, dall’appassionato di street-smart photo Kai Man Wong di DigitalRev TV, alla piattaforma delle ‘grandi idee’ di Woki Toki all’esperta di stile Patricia Jordan Palacios, volto di Secretos de Chicas (Segreti di ragazze).
I divertenti video di Captiva Life Test, che sono stati realizzati finora, comprendono: una sfida di frisbee tra il SUV e un cane; un trucco velocissimo mentre si viene accompagnati in auto nel traffico di Madrid, con le sue strade dal fondo irregolare; e un torneo internazionale di tennis tavolo dentro la vettura.
Questa prima edizione dei Captiva Life Test, accompagnata da riprese dietro le quinte, è già visibile su un canale dedicato alla campagna – www.captivalifetest.com – sul canale YouTube di Chevrolet Europe.
Gli internauti potranno partecipare alle conversazioni secondo diverse modalità sulla pagina Facebook di Chevrolet Italia,  Instagram e Twitter utilizzando gli hashtag #Captiva e #LifeTest.
Tra i nuovi test, manovrare un SUV senza guidatore
Grazie a un design gradevole, a motori potenti e allo stesso tempo efficienti e alla sua versatilità – dalla trazione integrale allo spazio per sette passeggeri al bagagliaio da 942 litri – Captiva è un SUV "Pronto a tutto" quando si tratta di affrontare viaggi moderni, alla ricerca di avventura.
Per dimostrarlo, Rob J. Mardin, meglio noto a milioni di fan e di spettatori di YouTube con il nome d’arteBrett Domino, e Arduino, creatori di una piattaforma di prototipazione elettronica open source, hanno elaborato un’idea originale per un Life Test.
Musicista, comico e noto personaggio della rete, Brett Domino suona cover, medley e canzoni originali utilizzando strani strumenti musicali. Brett è stato invitato alla BBC Radio 1 e al reality Britain's Got Talent su ITV, e i suoi video su YouTube hanno raggiunto 15 milioni di visualizzazioni. Il suo gruppo, il Brett Domino Trio, è composto da due persone: lui e Steven Peaves (Ste Anderson).
In quella che appare come una delle prestazioni meno ortodosse della band fino a oggi, il musicista manovrerà una Captiva senza nessuno alla guida, comandando il SUV attraverso una tastiera elettrica e altri strumenti. Questa impresa è resa possibile dai microcontroller Arduino Uno e Due che convertono i segnali degli strumenti musicali in comandi che vengono trasferiti all’acceleratore, al volante e ai freni attraverso servomotori digitali compatibili.
I video di Brett Domino saranno postati su YouTube a fine agosto.
Allo stesso tempo, Chevrolet presenterà un’altra serie di video Life Test prodotti da Dr. Allwissend, comico di Berlino, il quale ha creato il proprio canale YouTube nel 2011 per farne un hobby creativo e oggi gestisce tre canali YouTube. Con i suoi modi tradizionalmente eccentrici e ironici, Dr. Allwissend metterà alla prova la Chevrolet Captiva suscitando sorrisi e divertimento tra il pubblico durante il test.
Ispirata dal successo immediato della campagna, Chevrolet ha coinvolto anche un partner di lungo corso come MOFILM, la community globale di operatori cinematografici specializzata nel racconto dei marchi, per estendere ulteriormente la campagna Captiva Life Test. Cinque registi e le loro troupe organizzeranno sfide di 24 ore con Captiva in tutta Europa e documenteranno le loro esperienze attraverso cortometraggi. I primi video web saranno pubblicati all’inizio di agosto.
La partnership strategica globale con Google
La campagna di Chevrolet Captiva è il risultato della partnership strategica globale tra Chevrolet e Google. Secondo Beate Stumpe, Direttore Brand e Marketing di Chevrolet Europe, l’idea Captiva-YouTube innova il modello tradizionale di comunicazione del marchio.
"Questa campagna segna la prima partnership tra un costruttore automotive e i creatori di contenuti per YouTube per lo sviluppo di contenuti brandizzati disponibili in numerosi mercati. L’esordio di questa iniziativa ci rende particolarmente soddisfatti e continueremo a pubblicare on-line altri orginali e ispirati video nel prossimo futuro" ha dichiarato Beate Stumpe, Direttore Brand e Marketing di Chevrolet Europe.
La campagna digitale di Chevrolet su YouTube a sostegno del lancio della nuova Captiva, in Europa ha oltrepassato ogni più rosea aspettativa, superando ampiamente tutti gli obiettivi che il costruttore americano aveva fissato all’avvio del progetto circa un mese fa. La prima ondata di video incentrata sulle caratteristiche di un SUV come Captiva ha prodotto più di 200 milioni di impressions, generando oltre 5 milioni di visualizzazioni su YouTube.
“Tradizionalmente, negli spot televisivi i costruttori automobilistici parlano di prestazioni, dati tecnici e design. Viviamo tuttavia in un mondo sempre più connesso che ci consente di rapportarci veramente con i nostri clienti a molti livelli diversi,” ha dichiarato Stumpe.
“La campagna Captiva Life Test è un approccio innovativo legato alla promessa del marchio Find New Roads. Mettere Captiva nelle mani dei creatori di contenuti di YouTube ha portato alla realizzazione di una serie di video divertenti che consentono ai clienti di vedere la vettura in modi completamente diversi. I video mostrano come Captiva sia veramente pronta a tutto.”
Tra le precedenti iniziative congiunte Chevrolet-Google si ricorda la pluripremiata campagna "Firsts"  per Chevrolet Sonic (Aveo) negli Stati Uniti.
Informazioni su YouTube
YouTube è la video community online più famosa del mondo e permette a oltre un miliardo di persone di scoprire, guardare e condividere video originali. YouTube offre un luogo per collegarsi, informarsi e comunicare con le altre persone di tutto il mondo e funge da piattaforma di distribuzione per creatori grandi e piccoli di contenuti originali e pubblicitari.

QUASI 2000 PERSONE ALL'ANTEPRIMA DELLA BMW i3 A MILANO

San Donato Milanese, 31 luglio 2013

Quasi duemila persone all’anteprima della BMW i3 a Milano
Un bagno di folla per il debutto italiano della BMW i3 al “Charge The Night Party” alla Rotonda della Besana. Grande entusiasmo per il reveal della vettura e la electric exclusive live performance con Claudio Coccoluto, Saturnino, Riccardo Onori e Christian Rigano







Dopo Londra, New York e Pechino, la nuova BMW i3 ha festeggiato ieri l’anteprima italiana a Milano con il “Charge the Night Party” al quale hanno assistito quasi duemila persone.

Nella suggestiva cornice della Rotonda della Besana, la BMW i3 si è svelata al pubblico in una “electric live exclusive performance” con Claudio Coccoluto (i-phonograph), Saturnino (i-bass), Riccardo Onori (i-guitar) e Christian Rigano (i-synth).

Allo scoccare delle 22.00, con una coreografia fatta di luci e suoni elettrizzanti, la BMW i3 è entrata sul palcoscenico, svelando al pubblico l’interpretazione del BMW Group della mobilità sostenibile del futuro. A bordo dell’auto i quattro artisti che indossavano una giacca a led, appositamente realizzata per l’evento.

Un adrenalinico mashup di suoni ha celebrato il debutto della prima auto elettrica del BMW Group. Per la prima volta insieme, questa i-band d’eccezione ha entusiasmato gli invitati, svelando in anteprima la nuova BMW i3. Saturnino, Riccardo Onori e Christian Rigano, rispettivamente bassista, chitarrista e synth ‘elettrici’ di Jovanotti, appena scesi dai palchi di tutta Italia per l’acclamatissimo Lorenzo negli Stadi ‘Back Up Tour 2013, hanno suonato per la prima volta con il padre della musica elettronica italiana Claudio Coccoluto. L’evento è stato prodotto da Trident Entertainment.

BMW i. BORN ELECTRIC
BMW i è l’unione di veicoli futuristici e servizi di mobilità, design evocativo e una nuova
interpretazione del concetto “premium”, che viene fortemente definito dalla sostenibilità
lungo tutta la catena di valori. Con BMW i, il BMW Group ridefinisce il concetto di mobilità
individuale. La BMW i3 è la prima auto premium del mondo progettata appositamente per

essere dotata di un sistema propulsivo elettrico con una rivoluzionaria costruzione leggera.

martedì 30 luglio 2013

IL MARCHIO DATSUN E' TORNATO ALLA RIBALTA CON LA NUOVA "GO" PER I MERCATI IN CRESCITA

Un nuovo modello per l'alleanza NISSAN-RENAULT, purtroppo dedicato ai soli mercati emergenti. Visto lo stallo del mercato italiano, una low cost gradevole come la GO, anche se poco originale, somiglia infatti molto alla Toyota Yaris, sarebbe stata sicuramente gradita all'utenza nostrana.



Delhi, India (15 luglio 2013) Datsun ha lanciato oggi la prima auto Datsun del 21° secolo. La nuova Datsun GO sarà in vendita in India all’inizio del 2014.


Datsun GO

Datsun GO è la concretizzazione dell’impegno preso a marzo 2012 da Nissan Motor Co., Ltd. di riportare sul mercato il marchio Datsun. Datsun è il terzo marchio di Nissan Motor Company, accanto a Nissan e Infiniti. Datsun rivestirà un ruolo importante nel piano aziendale a medio termine Nissan Power 88.

È una giornata storica per Nissan Motor Company e per i nostri clienti e partner di alcuni dei marcati mondiali in più rapida crescita. È anche un momento di grande emozione per molte donne e molti uomini che oggi qui in India si avvicinano sempre più a realizzare il sogno di acquistare un’auto” ha affermato Carlos Ghosn, Presidente e CEO di Nissan Motor, alla presentazione dell’auto.


La nuova compatta a cinque porte e trazione anteriore sarà disponibile con un motore da 1,2 litri, abbinato a una trasmissione manuale a cinque marce che offre una reattività ottimale e agilità nel traffico intenso.


Con dimensioni relativamente compatte (larghezza di 1635 mm; altezza di 1485 mm; lunghezza di 3785 mm), vanta interni spaziosi grazie all’assetto ampio e al passo largo (2450 mm) e offre ampio spazio in altezza e una configurazione dei sedili anteriori ampliata. Assicura comfort per cinque passeggeri e agilità nel traffico intenso, caratteristiche che la rendono una scelta ideale per le famiglie.


Per i clienti che vogliono portare sempre con sé la propria musica e le proprie foto preferite, Datsun GO offre Mobile Docking Station, una soluzione di collegamento degli smartphone estremamente pratica.


Con un prezzo interessante inferiore a 400.000 rupie indiane, Datsun GO rappresenterà un upgrade nella sua categoria.


Il nuovo modello è stato creato per venire incontro alle esigenze di un gruppo sempre più nutrito di clienti ottimisti nei mercati in forte crescita che cercano proposte di valore più consistente. Queste persone desiderano un mezzo di trasporto in grado di soddisfare le necessità quotidiane e di realizzare al contempo i loro sogni e l’aspirazione di costruire un futuro migliore. Sono clienti letteralmente “in movimento”, che vogliono andare più lontano, e questo modello riflette tale ambizione anche nel nome, che termina con il verbo di moto “GO”.


Il nome della nuova auto si ispira alla prima Datsun, la DAT-GO, lanciata in Giappone circa un secolo fa. All’epoca le auto portarono la mobilità alla portata di persone che mai prima di allora avevano immaginato di possedere un veicolo. Allo stesso modo, il marchio Datsun, oggi riportato sotto le luci della ribalta, e Datsun GO saranno sinonimo di ambizione e affidabilità.


Datsun GO riunisce qualità elevata, stile e innovazione, regalando un’esperienza di guida coinvolgente. Datsun offrirà alla clientela tranquillità d’animo, costi complessivi competitivi, servizi accessibili, con prezzi trasparenti, e il supporto dei concessionari.


Quando un cliente acquista la sua prima auto in paesi come l’India, l’Indonesia, la Russia e il Sudafrica, realizza letteralmente un sogno, ma per farlo avverare deve avere accesso al marchio, deve provare un senso di appartenenza verso di esso. E, dato che nell’acquisto investirà una fetta importante delle proprie finanze, è fondamentale che abbia totale fiducia nel marchio e nel prodotto. Per questo, sogno (Dream), accesso (Access) e fiducia (Trust) sono valori fondamentali di cui oggi il marchio Datsun si fa portavoce” ha spiegato Vincent Cobee, che è alla guida di Datsun.


I modelli Datsun saranno sviluppati ciascuno per un mercato diverso, ma il concept seguirà un’ispirazione comune. Datsun GO sarà il primo tra i vari modelli Datsun che saranno lanciati nel corso del 2014 in Indonesia, Russia e Sudafrica.


Mentre il design di Datsun GO è stato curato dal Nissan Global Design Center in Giappone, il lavoro di ricerca e sviluppo è stato affidato a fornitori e risorse ingegneristiche locali, per garantire che il prodotto fosse adatto alle condizioni, alle preferenze, ai gusti e alle esigenze del mercato locale e fosse accessibile in termini di prezzo e distribuzione. Il progetto di sviluppo si è ovviamente svolto con il pieno supporto della casa automobilistica giapponese, che ha messo a disposizione la propria ampia esperienza a garanzia della qualità. Datsun GO sarà prodotta in uno dei nuovi stabilimenti dell’Alleanza Renault-Nissan a Oragadam, nei pressi di Chennai.


Maggiori informazioni saranno rese disponibili con l’avvicinarsi della data di commercializzazione.












RENAULT PERCORRE SILENZIOSAMENTE LA REGGIA DI VERSAILLES

Nel XVII° secolo, le carrozze percorrevano i viali della reggia di Versailles…Nel 2013, in occasione del 400° anniversario dalla nascita di André Le Nôtre, i giardini da lui progettati, trovano nuova armonia grazie ai veicoli elettrici Renault. Una collaborazione, che coniuga assieme ambiente, comfort e sicurezza dei visitatori.

In occasione dell’anno di Le Nôtre, che celebra il 400° anniversario dalla nascita del giardiniere del Re, la reggia di Versailles ha voluto riaffermare il proprio rispetto per l’ambiente e l’impegno nella promozione dello sviluppo sostenibile. Per muoversi e sorvegliare i 43 km di viali all’interno dei giardini, per preservare i 350.000 alberi presenti nella tenuta e per piantare i 300.000 fiori si è resa necessaria un’opportuna soluzione di mobilità: solo i veicoli 100% elettrici assicurano l’assenza di rumore all’interno dei viali e l’assoluto rispetto dei visitatori.
Renault è l’unico costruttore al mondo a produrre una gamma di veicoli 100% elettrica, dal quadriciclo all’utilitaria, dalla berlina familiare alla city-car. E’ per tale ragione che Renault e la reggia di Versailles hanno deciso di sviluppare un rapporto di collaborazione, che consenta di tutelare il patrimonio ambientale dei giardini, il comfort e la sicurezza dei 12 milioni di visitatori l’anno.
23 veicoli Renault Z.E. a zero emissioni forniscono risposta alle esigenze delle diverse attività svolte all’interno della tenuta di Versailles: 3 ZOE sono adoperate per i viaggi di servizio e per assicurare il collegamento tra le aree pubbliche di Versailles e Marly; 10 Kangoo Z.E. nella versione Maxi vetrata o nella versione doppia cabina sono impiegate dai giardinieri e dal personale di restauro, che trasporta pezzi pregiati, statue, piante ed utensili: allo stesso tempo, gli agenti di sicurezza adottano 10 Twizy, la cui agilità risulta particolarmente idonea per le azioni rapide e per l’accesso ai viali ristretti.
Una trentina di colonnine elettriche di ricarica sono state accuratamente installate sul suolo pubblico di Versailles ed impiantate nel rispetto dell’integrità architettonica dei luoghi, in particolare degli ingressi alle Grandi Scuderie, dei luoghi di Trianon, di quelli di Marly, e dei giardini dell’Orangerie.
Un piccolo cenno di storia: i più curiosi possono scoprire una Twizy un po’ speciale: la “Twizy carrozza”, che riprende le decorazioni della carrozza ribattezzata “Il Delfino”, dal nome del futuro Re Luigi XVII.





lunedì 29 luglio 2013

BMW i3, LA PREMIUM FULL ELECTRIC


Il mondo e il settore della mobilità individuale stanno vivendo una profonda fase di trasformazioni ecologiche, economiche e sociali. Numerosi sviluppi globali, come il cambiamento climatico, la penuria delle risorse naturali e la crescente urbanizzazione esigono delle soluzioni nuove. BMW i elabora queste soluzioni. Il brand è sinonimo di concetti automobilistici del futuro, di design creativo e di un’interpretazione nuova del termine premium, definito essenzialmente attraverso la sostenibilità.


La BMW i3, la prima automobile di serie di BMW i, offre mobilità a emissioni zero in un’automobile premium, regalando il puro piacere di guida. Il primo modello ad alimentazione esclusivamente elettrica del BMW Group crea delle possibilità completamente nuove e innovative di muoversi nel traffico urbano con piacere di guida, sostenibilità e collegati in rete. Il design futuristico della BMW i3 esprime con autenticità sia la tipica sportività delle vetture BMW che l’efficienza offerta dai quattro posti. Il suo innovativo concetto automobilistico, con l’abitacolo in materiale sintetico rinforzato in fibra di carbonio (CFRP), abbina leggerezza, stabilità e sicurezza a un’abitabilità straordinaria. Grazie ai sistemi di assistenza del guidatore e ai servizi di mobilità di BMW ConnectedDrive e i servizi di 360° ELECTRIC, sviluppati per BMW i, la mobilità ad emissioni zero diviene un’affascinante esperienza giornaliera nell’ambiente urbano.



Il motore elettrico della BMW i3 eroga una potenza di punta di 125 kW/170 CV e una coppia massima di 250 Newtonmetri, trasmettendo la potenza alle ruote posteriori attraverso un cambio a rapporto unico. L’elettromotore ottiene la propria energia dalle celle di una batteria agli ioni di litio, integrata nel sottoscocca. Il baricentro notevolmente abbassato, dovuto alla configurazione (bassa e centrale) dell’unità delle batterie, e la ripartizione equilibrata delle masse tra gli assi contribuiscono ulteriormente all’agilità e maneggevolezza della vettura. Nel traffico giornaliero la batteria offre un’autonomia massima di 130 – 160 chilometri; l’approvvigionamento di energia elettrica viene assicurato da una normale presa di corrente di casa, dalla BMW i Wallbox oppure da una stazione pubblica di carica. 








5 PILOTI MOTORIZZATI DA RENAULT TERMINANO NELLA TOP 10 DEL GP D'UNGHERIA



 Kimi Raikkonen (Lotus F1 Team - Renault) è arrivato secondo nel Gran Premio d'Ungheria dietro a Lewis Hamilton.
Sebastian Vettel e Mark Webber (Infiniti Red Bull Racing - Renault) sono arrivati rispettivamente al 3° e al 4° posto.
5 piloti alimentati dal motore Renault RS 27 nella TOP10.
Williams F1 Team - Renault ha conquistato il suo primo punto grazie ad una grande corsa di Pastor Maldonado.
Le due Caterham F1 Team - Renault terminano la corsa con Giedo van der Garde e Charles Pic rispettivamente 14° e 15°.
Infiniti Red Bull Racing - Renault ha incrementato il suo vantaggio alla testa del Campionato del Mondo Piloti e Costruttori.
Kimi Raikkonen riprende il secondo posto del campionato piloti con 134 punti con un punto quindi di vantaggio su Fernando Alonso.
Il motore Renault RS27 ha spinto Kimi Raikkonen al secondo posto del Gran Premio d'Ungheria, che ha avuto luogo con un caldo soffocante. Partito sesto in griglia, Kimi ha svolto una gara fantastica e una strategia aggressiva di due pit stop che gli ha consentito di mantenere un vantaggio di 1,5 s su Sebastian Vettel sul podio.

Mark Webber che ha cominciato in 10ª posizione ha fatto una fantastica rimonta ed è riuscito a tagliare il traguardo al 4° posto fornendo punti preziosi al team Infiniti Red Bull - Renault per il Campionato del Mondo.

Nonostante una buona partenza, Romain Grosjean ha terminato la gara in sesta posizione dopo aver ricevuto una penalità e di un "drivethrough" per un sorpasso su Felipe Massa che è uscito fuori pista.

Pastor Maldonado ha registrato la sua migliore prestazione dell'anno, finendo in 10ª posizione permettendo alla Williams F1 Team – Renault di conquistare il suo primo punto del campionato. Valtteri Bottas non è stato così fortunato e ha dovuto abbandonare la gara al 45° giro a causa di un guasto idraulico.

Le due Caterham F1 Team - Renault terminano la corsa con Giedo van der Garde e Charles Pic rispettivamente 14° e 15°.

Infiniti Red Bull Racing conduce il Campionato del Mondo con 69 punti di vantaggio su Mercedes, mentre Ferrari è terza davanti a Lotus F1 Team. Sebastian Vettel ha incrementato il suo vantaggio nella classifica piloti con 172 punti davanti a Kimi Raikkonen (134) e Fernando Alonso (133).


Rémi Taffin, Direttore Prestazioni di Pista di Renault Sport F1
I motori sono stati molto sollecitati durante il Gran Premio d'Ungheria, con temperature molto elevate. Ma siamo riusciti a rispondere bene alla situazione e la nostra affidabilità è stata esemplare permettendoci di collocare 5 motori Renault nella top 10.

Siamo a metà stagione e siamo lieti di vedere che i nostri team progrediscono. Infiniti Red Bull Racing - Renault e Sebastian Vettel rafforzano la loro leadership nel Campionato del Mondo, Kimi Räikkönen supera Fernando Alonso in seconda posizione, mentre Williams F1 Team - Renault prende oggi il primo punto.

Complimenti quindi per questa parte di stagione e approfittiamo della pausa estiva per riposarci e tornare carichi perché la competizione è molto forte e abbiamo bisogno di motori affidabili ed efficienti per tornare a Spa ancora migliori.

venerdì 26 luglio 2013

HYUNDAI MOTOR: RISULTATI FINANZIARI DEL 1° SEMESTRE 2013

Hyundai Motor annuncia i risultati finanziari del 1. semestre 2013
  • 2,39 milioni di auto vendute nei primi sei mesi del 2013
  • Nei primi sei mesi dell’anno, il fatturato è in crescita a 38,25 miliardi di Euro, con un utile netto di 3,13 miliardi di Euro



Hyundai Motor Company ha annunciato quest’oggi i risultati finanziari del 1. semestre 2013. Nonostante vari fattori sfavorevoli presenti sul mercato interno (Corea del Sud) e nello scenario internazionale, l'azienda ha continuato il proprio percorso di crescita come “global player”, con un significativo incremento (+5,8% rispetto al 2012) del fatturato complessivo, salito a 44.550 miliardi di won - pari a 38,25 miliardi di Euro, di cui ben 24,93 miliardi direttamente riconducibili al settore automobilistico (ed il resto alle attività finanziarie).
Questo risultato è stato reso possibile da vendite che si sono mantenute elevate specialmente fuori dalla Repubblica di Corea. Il profitto operativo e l’utile netto sono diminuiti rispettivamente del 7,7% e del 7,8% (a quota 4.280 miliardi e 4.610 miliardi di won), principalmente a causa della minor produzione negli stabilimenti coreani durante il primo trimestre 2013.
Nella prima metà di quest'anno, Hyundai Motor ha consegnato alla clientela ben 2.390.919 vetture in tutto il mondo (di cui 325.518 nella singola Corea del Sud, -0,7%) in aumento del +9,5 per cento rispetto al 2012. Nel resto del mondo invece, i volumi di vendita sono cresciuti in doppia cifra (+11,4%) a 2.065.401 esemplari. Anche l’Italia ha offerto il proprio contributo - con 21.786 unità ed una quota di mercato che si è confermata intorno al 3%.
Nel dettaglio, nel secondo trimestre 2013 (Q2), il fatturato di Hyundai Motor Company è cresciuto del +5,7 per cento a 19,1 miliardi di Euro (23.180 miliardi di won) con 1.219.115 esemplari venduti, mentre le flessioni di profitto operativo (2,4 trilioni di won) e dell’utile netto (2.520 miliardi di won) sono state contenute rispettivamente al 5.2% ed all’1%.
Nelle previsioni di Hyundai Motor, il clima d’incertezza che pervade l’intera industria automobilistica mondiale rimarrà immutato anche nella seconda metà dell’anno. In particolare, alcuni fra i principali mercati automobilistici, tra cui alcuni di quelli emergenti, vedranno rallentare la propria crescita: e la concorrenza sarà comunque sempre più agguerrita.
Tuttavia, Hyundai Motor si impegnerà a rafforzare la propria crescita qualitativa nelle diverse aree del mondo. Per ottenere questo risultato, sono in arrivo altri nuovi modelli, fondamentali e strategici nella gamma di prodotto. L’azienda si dedicherà inoltre a consolidare le proprie reti commerciali e di post-vendita, focalizzandosi in particolare verso le attività di marketing e di customer satisfaction.

In programma anche un ampliamento della gamma di veicoli a ridotto impatto ambientale, che già oggi presenta veicoli elettrici (Corea), ibridi (USA-Corea), bifuel (Italia, Europa) e soprattutto C-SUV con motore elettrico a celle combustibili come ix35 FCEV, prima vettura ad idrogeno prodotta in serie al mondo (nello stabilimento di Ulsan, Corea). In quest’ambito rientrano anche i veicoli della nuova gamma Econext GPL (bifuel) disponibili in Italia: i10, i20, ix20 ed i30 (5p e wagon) sono infatti vetture tradizionali e di successo equipaggiate con propulsori ad alta efficienza. Garantiscono basse emissioni, ridotti consumi e costi d’esercizio contenuti. Proprio questo settore del mercato, secondo Hyundai Motor, costituisce uno dei terreni di crescita futura dell’azienda.

giovedì 25 luglio 2013

MINI VISION. UNO SGUARDO ESCLUSIVO AL DESIGN MINI DI DOMANI

 Il mio secco parere personale: BELLISSIMA!





Monaco. All’evento MINI Design@Home che si è tenuto a Monaco, Anders Warming, capo di MINI Design, presenta in anteprima un campionario di design visionario e di idee innovative. MINI Vision è un esempio che mette in evidenza diversi elementi del design MINI del futuro. Qui, MINI ha sviluppato il design per un veicolo caratterizzato da nuovi impulsi creativi che promuovono le sue qualità premium nella classe delle auto compatte.

Secondo lo stile tipico del marchio, MINI Vision coglie la luce dei riflettori con creatività, individualità ed una dose generosa di versatilità. Dispositivi interattivi, come l’interruttore Driving Experience Control, permettono di intravvedere ciò che riserva il futuro. Questo particolare dispositivo permette di trasformare in un attimo tutto l’interno della vettura in ambienti diversi in termini di colore e di sensazioni.

La presentazione di MINI Vision si basa su un ologramma virtuale in 3D. Questa forma di espressione offre una finestra sull’attività dei designer MINI. Oltre ai soliti strumenti costituiti da schizzi e modelli in argilla 1:1, la realtà virtuale permette loro di provare e di mettere a punto rapidamente le idee creative in condizioni realistiche.

Gli esterni: un equilibrio perfetto tra vecchio e nuovo
Il design di MINI Vision attinge al passato del marchio ed unisce le caratteristiche e i valori MINI con innovazioni estetiche e tecniche orientate al futuro. La griglia esagonale del radiatore si ispira alla Mini classica, per esempio, e MINI Vision integra sia il paraurti sia le luci ausiliarie nella griglia stessa.

Le tradizionali ed inconfondibili forme arrotondate di MINI sono riflesse nell’esterno grazie ad elementi come i proiettori ellittici full-Led. L’anello creato dal loro margine esterno emette una luce costante che serve per la guida diurna.

Tra le caratteristiche di maggior spicco del marchio MINI troviamo la chiara demarcazione tra tetto, “serra”, e corpo vettura. La striscia cromata che corre intorno alla linea di cintura, il caratteristico indicatore laterale e la banda nera che incornicia il margine inferiore della vettura sono tutti elementi tipici dello stile MINI.

MINI Vision presenta questi tre elementi distintivi di design come un’unità fluida ed interconnessa – ripresa dal leggero ed innovativo materiale “organo metal”. Questo materiale estremamente plasmabile, ma anche molto resistente, viene prodotto pressando diverse fibre in un composito e i suoi fogli si presentano come la trama di un tessuto.

Oltre alle tecniche della costruzione leggera, anche l’aerodinamica gioca un ruolo di primo piano nelle idee concettuali che ispirano MINI Vision. La carrozzeria è frutto di un accuratissimo studio sui flussi aerodinamici intorno alle arcate delle ruote anteriori, cerchioni e specchietti retrovisori esterni ottimizzati per favorire il flusso d’aria, nonché uno spoiler integrato nel tetto che incanala il flusso stesso.

Nella parte posteriore, le “spalle” muscolose danno a MINI Vision proporzioni estremamente sportive e compatte. I bordi della carrozzeria, finemente disegnati e chiaramente definiti, rappresentano un aspetto fondamentale nel linguaggio di design degli esterni di MINI Vision e mettono in evidenza la precisione e l’intento sportivo di questa concept car.

Gli interni: originalità e creatività unite in uno spazio veramente piccolo
Gli interni di MINI Vision spiccano per lo stile personalizzato, la flessibilità, la funzionalità e l’appeal estetico. L’idea fondamentale che ha ispirato il marchio MINI – quella di offrire il massimo comfort con le minime dimensioni esterne – filtra da ogni dettaglio degli interni.

Un abitacolo trasparente ed aperto, ampie portiere ed una console centrale “galleggiante” permettono al guidatore e ai passeggeri di sperimentare la sensazione di un ampio spazio aperto associato ai vantaggi di una piccola automobile. Comodi sedili con cuciture dinamiche aggiungono il tocco finale all’eccezionale ambiente interno.

Le soluzioni creative del design sono state abbinate con elementi affermati del design MINI. Per esempio, le “straps” in tessuto elastico all’interno delle portiere – disposte come le strisce della bandiera britannica – rappresentano un omaggio alla tradizione inglese del marchio. Tuttavia, le “straps” elasticizzate hanno anche un ruolo funzionale oltre che stilistico: questi dispositivi flessibili sono progettati per riporvi una rivista, un telefonino o una bibita a portata di mano.

Il nuovo tratto di flessibilità aggiunto con il MINI click system offre un ulteriore elemento per personalizzare gli interni. Porta-smartphone, un contenitore multiuso, un porta bibita o una mini cassaforte possono essere attaccati e rimossi con un singolo gesto quando necessario.

Gli interni di MINI Vision nel loro insieme possono anche essere adattati a diverse esigenze interattive con flessibilità e rapidità. L’interruttore Driving Experience Control permette al guidatore di scegliere tra una modalità precisa o pienamente interconnessa. Le due modalità vengono espresse con colori differenti, utilizzando tonalità calme, luce chiara e dinamica, o tinte cariche di energia. Un altro elemento di spicco della modalità pienamente interconnessa è rappresentata dal pavimento “MINI Disco”. Qui, un gioco espressivo di colori, di luci e di forme trasforma i poggiapiedi mentre MINI Vision sembra prendere vita in modo vibrante. Oltre a variare i colori degli interni, l’interruttore Driving Experience Control cambia anche l’aspetto del display circolare centrale tipico di MINI. A seconda della loro scelta, i guidatori troveranno un aspetto classico e analogico oppure un fantastico aspetto tridimensionale, che conferisce a tutti gli elementi del display una profondità inconsueta.


Colori e materiali: strutture che formano il carattere

La finitura in Glamorous Gold, una tonalità arancione dorata, non era mai stata vista prima nella storia del design MINI. E l’utilizzo dell’innovativo materiale “organo metal” crea un contrasto intrigante a questa luminosa tinta metallizzata.  Il materiale ”organo metal” fa risaltare non soltanto l’esterno dell’automobile, ma anche l’interno, con la sua struttura particolare che conferisce a MINI Vision un carattere all’avanguardia.

Un tessuto robusto colore blu scuro che richiama le proprietà di un abito di alta qualità è impiegato per i sedili e per alcune finiture interne. Nonostante la loro diversità, i passaggi senza discontinuità dei vari materiali tra interni ed esterni donano coerenza a MINI Vision.

Imbattibili possibilità di personalizzazione e un design estremamente sportivo e preciso rendono MINI Vision il partner perfetto per la strada, confezionato su misura per soddisfare le esigenze e le preferenze di ogni guidatore. Questa visione del design dimostra che MINI continuerà ad utilizzare una flessibilità intelligente, una tecnologia che cattura la fantasia ed una sportiva presenza compatta per offrire un divertimento di guida senza pari negli anni a venire.


BMW i3 - CHARGE THE NIGHT PARTY


Con “Charge The Night Party” alla Rotonda della Besana, debutta in Italia la BMW i3, la prima vettura elettrica per la mobilità urbana del BMW Group. Una electric exclusive live performance con Claudio Coccoluto, Saturnino, Riccardo Onori e Christian Rigano celebrerà la nuova era della mobilità sostenibile


Dopo il lancio internazionale che avverrà in contemporanea in tre continenti nelle metropoli di Londra, New York e Pechino, la nuova BMW i3 festeggerà l’anteprima italiana il 30 luglio a Milano alla Rotonda della Besana a partire dalle ore 21.00 con “Charge the Night Party”.

La BMW i3 annuncia l’alba di una nuova epoca per la mobilità individuale sostenibile e per il BMW Group. Una “electric live exclusive performance” con Claudio Coccoluto (i-phonograph), Saturnino (i-bass), Riccardo Onori (i-guitar) e Christian Rigano (i-synth) celebrerà con un adrenalico mashup di suoni la nuova era della mobilità sostenibile.

Per la prima volta insieme, questa i-band d’eccezione catturerà l’attenzione degli invitati per svelare in anteprima la nuova BMW i3. Saturnino, Riccardo Onori e Christian Rigano, rispettivamente bassista, chitarrista e synth ‘elettrici’ di Jovanotti, appena scesi dai palchi di tutta Italia per l’acclamatissimo Lorenzo negli Stadi ‘Back Up Tour 2013, suoneranno per la prima volta con Claudio Coccoluto. L’evento è prodotto da Trident Entertainment. E’ possibile richiedere l’invito per la serata, collegandosi al link: http://www.bmwi-chargethenight.it/

Esattamente come una BMW autentica, la BMW i3 ha un forte richiamo emotivo, eccezionale sostanza di prodotto e la garanzia del piacere di guidare. Con questo veicolo all’avanguardia, il BMW Group metterà a disposizione dei clienti un’offerta convincente per la mobilità elettrica.

I prodotti ed i servizi relativi alla BMW i3 saranno venduti attraverso un modello di vendita multichannel costituito dai partner autorizzati BMW i, da un Customer Interaction Center (CIC), nonché da una piattaforma online. Tutti i canali di vendita saranno collegati in rete ed i clienti potranno personalizzare l’intero processo di acquisto a seconda delle loro necessità. Alcuni mercati introdurranno anche una struttura mobile di vendita, un team che sarà disponibile per i clienti al di fuori degli autosaloni tradizionali.

BMW i ha adottato un approccio olistico a 360° per supportare il Cliente nella gestione della mobilità elettrica. Questo approccio assicura che i clienti saranno in grado di soddisfare le proprie esigenze di mobilità con la BMW i3 completamente elettrica, con un’autonomia che va oltre i 150 chilometri. La BMW i3 sarà disponibile per i clienti in Italia dal novembre 2013 ad un prezzo base di 36.200 (incluse IVA e messa su strada).


BMW i. BORN ELECTRIC
BMW i è l’unione di veicoli futuristici e servizi di mobilità, design evocativo e una nuova interpretazione del concetto “premium”, che viene fortemente definito dalla sostenibilità lungo tutta la catena di valori. Con BMW i, il BMW Group ridefinisce il concetto di mobilità individuale. La BMW i3 è la prima auto premium del mondo progettata appositamente per essere dotata di un sistema propulsivo elettrico con una rivoluzionaria costruzione leggera.Il risultato è il tipico piacere di guida BMW a zero emissioni con sensazioni mai raggiunte sui veicoli elettrici.


mercoledì 24 luglio 2013

NUOVA MAZDA 3

                                                                                                                                                                                                                      



























Mazda vira decisamente in meglio con la nuova 3. Visibili richiami,a modelli già in vendita, non mancano. Basti citare il profilo Giulietta, la fanaleria posteriore vagamente Hyundai i30 oppure la bombatura del baule che ricorda la Nissan Juke. Ma ciò non toglie nulla alla bontà del progetto, soprattutto in considerazione dell'enorme appeal che trasmette rispetto alla vecchia serie. Saprà sicuramente ritagliarsi un suo spazio nell'affollato e agguerrito segmento C.




Mazda Route3
Dall’altra parte del mondo a bordo di nuova Mazda3
 L’ultima vettura compatta Mazda si cimenta su un percorso di 15.000km dalla fabbrica di Hiroshima fino al Salone Internazionale dell’Auto di Francoforte
 Il nuovo modello – in vendita il prossimo autunno in Europa -- si avvale della gamma completa della tecnologia SKYACTIV


Leverkusen, 22 Luglio 2013. Mazda è sempre stata conosciuta per la qualità , la robustezza e l’affidabilità delle sue vetture, e la nuovissima Mazda3 non fa eccezione. Per avere una dimostrazione tangibile delle sue qualità, Mazda mette in strada 8 unità del suo nuovo modello per una prova di guida abbastanza non convenzionale – 15.000km direttamente dalla fabbrica ad Hiroshima fino ad arrivare direttamente al Motor Show Internazionale dell’Automobile 2013 di Francoforte.
Il percorso, denominato “Mazda Route3 – Hiroshima to Frankfurt Challenger Tour 2013” attraversa 9 differenti fusi orari, dalla Russia, il Paese più grande del mondo, prima di procedure per la Bielorussia e la Polonia. Le vetture arriveranno a Francoforte il 7 Settembre, giusto in tempo per l’apertura delle porte del Salone di Francoforte.
Un sito dedicato al tour è disponibile a questo indirizzo:
( il link al sito europeo è: www.mazdaroute3.eu ), e consentirà di seguire lo svolgersi del percorso attraverso un diario di viaggio corredato da immagini e video.

Dopo aver attraversato il Mar del Giappone in nave, i primi giorni di Agosto inizierà la parte principale via terra del Mazda Route3 endurance test drive, partendo da Vladivostok, il principale porto Russo sul Pacifico. Con una media di circa 2.100 km al giorno, le sette tappe successive del tour richiederanno dai tre ai sei giorni ognuna per essere completate. Inutile dire che tutto questo fornirà ampie opportunità – per chi sarà alla guida – che siano giornalisti, bloggers o semplici Mazda fans da tutte le parti del mondo – di prendere confidenza con la nuova Mazda3 in una varietà di condizioni. Lungo il percorso i partecipanti avranno anche modo di scoprire differenti culture e costumi.
Tutte le vetture coinvolte nel programma saranno dotate di motore da 120 CV SKYACTIV-G abbinato ad un cambio 6 marce manuale SKYACTIV-MT morbido e reattivo.
Ma il divertimento non finirà dopo l’arrivo a Francoforte: è prevista infatti tutta una serie di attività che verranno offerte ai visitatori del Salone dell’Automobile, tra cui ad esempio un’area espositiva esterna durante l’anteprima della nuova Mazda3.
Dall’esterno mozzafiato, “figlio” dello stile “KODO – Soul of Motion” fino alla rivoluzionaria tecnologia SKYACTIV e ad uno spazio cabina completamente ridisegnato, l’anticonformista Mazda3 è progettata e costruita per andare oltre le aspettative. Esaltando i tradizionali punti di forza della Compagnia, offre un handling senza compromessi, insieme a una estrema sicurezza e qualità costruttiva. La scelta è fra tre motori benzina SKYACTIV-G e un diesel SKYACTIV-D, tutti in grado di offrire una combinazione di prestazioni e risparmio di carburante che collocano la nuova Mazda3 tra le migliori proposte del segmento C in Europa.